Senza categoria

Scegliere di vivere a colori: le stampe e le creazioni di le “4uadre”

Il termine creatività è apparso più volte tra le mie righe. Ritrovarlo qui, ancora, sono certa, non apparirà scontato o ripetitivo. Io stessa, in questa storia, mi sono meravigliata di poterne riparlare considerandone un aspetto diverso, un nuovo punto di vista, che mi ha aperta alla scoperta di quanto la creatività sia soprattutto libertà.

art-olga

Alla libertà mi fa pensare la storia di Damiana Spoto, una giovane donna siciliana, cresciuta tra colori ad olio e cornici, trasportata dal padre artista in un mondo in cui vince la curiosità e la sensibilità verso tutto ciò che ci circonda. Formatasi all’Accademia di costume e moda di Roma, in cui oggi insegna, ha alle spalle esperienze in aziende dai nomi prestigiosi, John Richmond, Gucci, Les Copains. Ed è da questa voglia di sentirsi libera, libera di esprimere il proprio mondo, un mondo in cui ognuno di noi possa sentirsi unico e mai uguale ad un altro, che nasce “Le 4uadre

.art-zula

Un brand? Molto di più di questo. Più uno stile di vita, in cui c’è tutto, dalla passione per l’artigianato a quello per la Francia, che l’ha ospitata e formata per circa tre anni. “Le 4uadre”, però, è anche il frutto di un connubio tra due donne, tanto simili nella sensibilità e nella ricerca della bellezza, quanto diverse nell’approccio alla vita. È, forse, anche per questo che Damiana ha scelto, come sua compagna di viaggio, Marineve Valente, forse la parte più razionale di questo connubio, non la meno importante, la parte che completa il tutto.

Già il nome stesso, anche questo di origini francesi, le cadre, (cornice – quadro), ci parla di creatività.  “Le4uadre” non realizza semplicemente borse, ma stampe costruite come dipinti, da portare con sé, adatte ad ogni momento della giornata, per una donna che desidera essere raffinata e mai banale.

 

img_3221

Ed è qui che rientra il concetto di design, quando si parla di intuizione nella scelta del tessuto che riesce a tradurre un desiderio, o quando, progettando, si immagina chi indosserà quell’oggetto. Ma anche di design si parla quando si pensa alla ricerca di uno stato di benessere. Questo è design per le 4uadre, un dono, un regalo per chi ha la sensibilità di comprenderlo.

 

Un made in Basilicata a tutto tondo, dalle idee alla realizzazione. Il tessuto utilizzato è il neoprene, leggero, resistente ed impermeabile, adattabile alle coperture di protezione, ma ormai gettonato anche nel settore della moda e dell’abbigliamento. Impreziosito da stampe, tutte diverse, frutto di molte ore di studio e di ricerca, che trasformano l’oggetto del desiderio di ogni donna, in un’opera d’arte.

img_3220

 

Ci si ispira alle bellezze della natura, alle teorie di Kandiskij, per il gioco di forme e colori che creano risonanze interiori. Il colore, infatti, è in grado di risvegliare in ciascuno di noi un’emozione, associato, poi, ad una forma ne amplifica gli effetti, creando quel movimento e dinamismo, capace  di smuovere la nostra interiorità. Il rosso che richiama all’energia e alla vivacità, il giallo al dinamismo o il verde all’equilibrio. Certo, il linguaggio dei colori è universale, può essere capito da tutti, ma comprenderlo davvero è privilegio per pochi.

Saluto Damiana consapevole che scriverò di qualcosa di più che di un oggetto, scriverò di un’emozione, la mia questa volta, per quella stampa che silenziosamente ho scelto, tra tante, quella che ha il nome di una donna che non sapevo di essere.

le4uadre_still_life_15                                                   le4uadre_still_life_16