Economix Travel

Pollino, la creatività oltre l’estate

Il numero delle presenze nel Pollino ha registrato nel 2012 uno +0,5% rispetto al 2011, quindi una sostanziale stazionarietà.

La particolarità del turismo nel Pollino sta nell’andamento delle presenze. La stazionarietà, infatti, è il risultato di una forte crescita +24% rispetto allo stesso periodo del 2011 in primavera – estate ed una pari contrazione negli ultimi tre mesi dell’anno. E’ probabile che la diminuzione delle presenze sia stata dovuta al clima di allarme dovuto agli eventi sismici di ottobre, come suggerisce l’Unioncamere Basilicata – Centro Studi in “Il consuntivo del turismo lucano nel 2012”, oppure il Pollino “continua a mancare l’appuntamento con il rilancio turistico, tra difficoltà ad innovare il prodotto e inadeguata qualificazione del sistema di offerta”.

C’è un problema di destagionalizzazione che dovrebbe essere affrontato.

Il Pollino rappresenta sicuramente una meta suggestiva per il periodo primaverile estivo. Il Parco del Pollino offre molte possibilità di sport all’aria aperta, l’iniziativa del Parco Avventura è un’occasione di divertimento per tutte le età, l’evento del Pollino Music Festival attrae numerosi appassionati.

Ma diverse attività che caratterizzano l’estate potrebbero essere estese anche al periodo invernale. A ciò si aggiunge la possibilità di praticare sci di fondo. Nei diversi siti internet specializzati sono elencati diversi tracciati per lo sci di fondo a Terranova del Pollino, Rotonda e Viggianello, la presenza di aree libere per gli slittini e i bob, l’opportunità di escursioni con le scuole di sci o con le guide ufficiali del Parco.

Non mancano iniziative imprenditoriali interessanti che rappresentano dei buoni esempi per migliorare l’attrazione dell’area. Oltre agli affittacamere che ampliano le possibilità per soggiornare nel territorio, i numerosi ristoranti, si segnala ad esempio a Terranova del Pollino l’idea di un maestro di sci e guida escursionistica che ha avviato un’attività di servizi che organizza attività sportive e per il tempo libero sia invernali sia estive sul Pollino (Pollino Adventure di Paquale Larocca), oppure l’iniziativa di un giovane imprenditore, Rocco Perrone, che ha inaugurato una nuova rivista “Al Parco” per pubblicizzare e far conoscere il territorio e le attività dei quattro parchi lucani, lucano, appennino, dolomiti e murgia.

C’è ancora molto da fare, lasciamo libera la creatività!