in evidenza Politica Sottani

Il voto del ballottaggio a Potenza, quartiere per quartiere

Il voto del ballottaggio a Potenza, quartiere per quartiere

Ci sono volute circa due ore e diverse verifiche incrociate tra seggi e sito del ministero per arrivare, praticamente a notte inoltrata, a definire come chiuso il ballottaggio della città di Potenza.

Mario Guarente, alla guida della coalizione di centrodestra a trazione leghista, diventa sindaco contro Valerio Tramutoli, riferimento di un’area civica improntata a sinistra, con soli 200 voti di vantaggio, tradotti in meno dell’1% di scarto.

Questo il riepilogo:

  • Mario Guarente 16.248 voti (50,31%) | Valerio Tramutoli 16.048 voti (49,69%).
  • elettori: 57.914 | votanti: 32.804 (56,64%) | schede nulle: 376 – bianche: 127 – contestate: 5

Nonostante lo scarto molto limitato, che suggerisce di primo acchito un voto sostanzialmente omogeneo, la rappresentazione plastica della città divisa da un voto fortemente politico, emerge netta anche nello sguardo al dato elettorale distribuito tra i vari quartieri.

Tramutoli si impone nel centro storico e in quell’area molto ampia della città che abbraccia i quartieri a ridosso del cuore cittadino, come rione Italia e zona Castello, ma è avanti anche nei rioni più estesi (Macchia Romana, Risorgimento, Poggio Tre Galli), quelli in cui la popolazione è molto variegata, ma pur sempre identificabile con un ceto medio composto da impiegati, operai, insegnanti, piccoli liberi professionisti.

La differenza per Guarente è tutta da registrare nelle contrade, le aree periferiche in cui la distanza dalla città non sembra soltanto una questione di chilometri – tanti – in linea d’aria.

Dopo l’analisi “quartiere per quartiere” fatta sul voto delle comunali di Potenza a partire dagli esiti del primo turno, ecco l’infografica interattiva relativa ai risultati del ballottaggio.

Poiché alcune sezioni posizionate in aree urbane ospitano i votanti provenienti dalle contrade o dalla periferia estrema della città, i dati dei quartieri sono stati aggregati non solo sulla base della sede fisica del seggio, ma a partire dalla residenza degli elettori.

Basta muovere il mouse sull’infografica per visualizzare o isolare i dati d’interesse.